Rediviva: la portinaia torna di moda anche grazie allo shopping online - Il Milanese Imbruttito

Rediviva: la portinaia torna di moda anche grazie allo shopping online

portinaia

C’era una volta la portinaia, creatura mitologica metà donna metà Gandalf che aveva il compito di braccare all’ingresso del palazzo qualsiasi forma bipede e non, che tentasse di passare senza il suo permesso. Non c’era postino, tecnico del gas, venditore porta a porta che tenesse: il suo you shall not pass versione dialettale, unito al calendar 1.0, era in grado di incutere timore persino nel più agguerrito testimone di Geova. I suoi cartelli creativi affissi al portone erano dei veri e propri manuali di sopravvivenza condominiale che facevano capire – più o meno tra le righe – di non rompere i co*****i al ritorno dalla disco e che vomitare nel giardino sotto le ortensie era poco simpatico. Perché sì, lei sapeva sempre dove-come-e con chi ti trovavi alle 5.00 del mattino di tal giorno e non c’era alibi che reggesse. Detective Conan who?

portinaia power puff girls

Mimetizzarti lungo le pareti dell’ascensore non serviva, barricarsi in casa fingendo di non esserci neppure: poteva udire a 5 piani di distanza la puzza dei tuoi misfatti e pure le gocce di sudore scenderti sulla fronte. Leggenda narra che si cibassero di pettegolezzi e bambini. Forse per questo o erano single – zitelle – o ne sfornavano 1 ogni 9 mesi.

Un po’ come il caro vecchio T-Rex, dopo aver banchettato nelle verdi praterie dei condomini milanesi durante il boom economico, arrivò anche per loro il big bang e con esso l’estinzione.

portineria

La causa? Gli alti costi per le casse condominiali che le hanno rimpiazzate, pensando di fare i furbi, con videocitofoni e imprese esterne per pulizie e manutenzione giardino. Ora però sembrano essere tornate in vita e pronte per il remake, un po’ come i classici Disney che piacciono tanto di questi tempi. Tornano quindi loro, le antesignane delle influencer: quelle che, con la ciabatta comoda a tacco largo , erano in grado di distruggerti o farti accettare ed entrare, nella A-list del condominio.

«La figura del portinaio oggi è sempre più richiesta, anche in periferia. Un immobile con portineria si vende più velocemente. E quando il servizio si toglie, la svalutazione dell’immobile arriva fino al 5 per cento» racconta Mario Breglia, presidente di Scenari immobiliari.

portineria

Credit immagine

Questo perché, oltre ai compiti classici come pulizie e piccoli interventi di manutenzione, che ti salvano la vita nel caso in cui tu sia una chiavica con il DIY (Do it yourself), gli studi condotti da Assoedilizia e Confedilizia confermano che nei condomini con portineria i furti sono l’80% in meno. A Milano, la polizia ha lanciato il programma custodi d’argento che ne valorizza la figura in termini di presidio di sicurezza anti-furto, truffe agli anziani e bombardamento da flyers.

chris pratt portinaio

Credit immagine

Dimenticatevi però la sciuretta a cui siete abituati. Ora a voler indossare i panni della portinaia – e che panni! – sono anche gli uomini over 45 e moltissimi giovani: lo stipendio annuo può arrivare fino a 40.000 euro! A presidiare la guardiola però, anche tanti stranieri – filippini, sudamericani, etc – che grazie ai loro pargoli trasformano il covo della “ficcanaso di turno” in uno strumento di integrazione e scambio culturale.

portinaia vicini

Breve storia triste: Ho fatto shopping online e mi è arrivato un pacco da 1.5 m x 1.5 m con peso indicibile, in ufficio, perché la #poveranza del mio condomio non prevede un portinaio. Ho preso l’autobus per tornare a casa nell’ora di punta, in pieno centro. Fine.

Morale: God save the portinaia se no, chi ci ritira i pacchi? Chi ci aggiorna sulle promiscuità dei vicini?  Chi ti blocca facendoti perdere il treno stordendoti di chiacchiere? A chi citofoni per la qualunque?!

Sara Caironi
Sara Caironi

Scrittrice imbruttita per passione, malmostosa come un'occhialata Gucci, molesta quanto l'ATM.

POTREBBERO PIACERTI ANCHE