Milano: tutti i servizi più all'avanguardia per una città sempre più dog friendly - Il Milanese Imbruttito

Milano: tutti i servizi più all’avanguardia per una città sempre più dog friendly

Molti di voi, nati negli anni Novanta, penseranno che stiamo raccontando una storia strampalata e senza fondamento. Eppure, che ci crediate o no, fino agli anni Ottanta, per chi (come chi scrive) aveva un cane, la vita era davvero molto più dura di oggi. Non c’era locale dove si potesse entrare, il ristorante con Fido era una mera utopia e per le vacanze bisognava organizzarsi con salti mortali: chi optava per una pensione o chi (sempre come chi scrive) si sentiva dire “No, guardate, non lo lasciate qui perché così legato alla famiglia rischia di morire di crepacuore” e doveva comporre 12.345.897 numeri di telefono – eh, non c’era nemmeno internet! – per trovare una località di vacanza che avesse strutture aperte ai quadrupedi.

Incubo.

Ricordo ancora quel mix di invidia e risentimento (perché dover ammettere che i francesi facciano qualcosa meglio di noi è una roba difficile da digerire) quando in Costa Azzurra, anche nei migliori locali, non solo non rifiutavano il cagnolino, ma gli portavano automaticamente una ciotolina.

Ma i tempi per fortuna sono cambiati e, forse per l’introduzione di una legge che apre i locali pubblici agli amici a quattro zampe o (a me piace pensarlo) perché è cambiata la sensibilità delle persone e la legge è venuta da sé…com’è, come non è, oggi il nostro Paese si dimostra più dog friendly di qualche decina di anni fa e, guarda un po’, manco a dirlo Milano è in pole-position nel seguire questa tendenza.

area_cani R
Credit immagine

A cominciare dal fiorire di aree per farli zampettare in tranquillità, che non solo crescono di numero con costanza, ma che sono tranquillamente reperibili (per chi si trovasse fuori zona o le avesse dietro casa senza saperlo) sul sito del Comune.

prince R

Milano, poi è la capitale della moda: potevano forse mancare boutique adeguate ai nostri amici? Of course not. I negozi si sono forniti di ogni accessorio desiderabile (dal padrone), ma anche utile (per il cane). Come Prince and Princess in Via Meravigli, dove non solo potrete trovare collezioni di abbigliamento da far invidia ai negozi per bipedi, ma anche accessori per cani super chic, come i profumi a loro dedicati e, all’occorrenza, anche un servizio di agenzia matrimoniale on line perché, ehi!, non si vive di soli croccantini!

logo fridhouse R

Ovviamente non può mancare l’hair stylist: Milano offre una scelta ai limiti dell’imbarazzante. Se siete curiosi e vi va di uscire dalla prima cerchia dei Navigli, c’è un piccolo negozio che merita una visita: Fridhouse in Via Taccioli. Il titolare, Mattia Squassi, educatore cinofilo, ha creato un ambiente chic dove vengono utilizzati solo prodotti naturali, al top della cosmetologia canina moderna. I vostri amici saranno coccolati… e non solo dagli shampoo. Vi pare poco?

hotel bau

Milano ha poi molte altre frecce al suo arco: per chi vorrà venirvi a trovare da fuori città, gli hotel sono a dir poco attrezzatissimi: partendo dal Principe di Savoia, passando dal Grand Hotel Et de Milan, dall’Hotel Dei Cavalieri, il Mandarin Oriental Milan, il Santa Marta Suites… fino ad arrivare alla catena Best Western, che accoglierà gli ospiti zampettanti con ciotole, brandina, servizio di extra cleaning per le camere e veterinario disponibile h24.

Per i locali, no problem! Tra i tanti a tra cui scegliere, il Valà di via Crespi sarà lieto di fornirvi un posticino per i vostri amici attrezzato con ciotoline. Finalmente posso dire: francesi, beccatevi questa. Alternative? Decine! Anche Un Posto a Milano ed Erba Brusca faranno al caso vostro.

autobau R

Siete troppo impegnati in office e con i vostri ottomila impegni per portare il quadrupede in giro per la città? Fategli prendere un taxi! Avete capito bene, aMilano c’è anche un vero taxi per cani. È Autobau di Gianluca Baldon, che sui suoi mezzi climatizzati porterà il vostro amico scodinzolante dove vorrete.

Magari a cena da A’Riccione, dove – mentre voi gusterete dell’ottimo pesce – Fido potrà farvi compagnia senza problemi.

Noi vi abbiamo dato solo qualche dritta, ma si sa: Milano l’è granda e piena di opportunità e risorse, tanto che sta quasi imparando ad abbaiare.

Who let the dogs out?

Claudia Franchini
Claudia Franchini

Milanese di nascita e di Milano innamorata, impiegata nella moda ma non modaiola, una laurea "seria" perché dicono che può sempre servire, pianista per me e scrittrice per (spero) qualcuno di più.

POTREBBERO PIACERTI ANCHE