L'identikit del Milanese "tipo" secondo il Comune diMilano - Il Milanese Imbruttito

L’identikit del Milanese “tipo” secondo il Comune diMilano

loading...

La notizia è di quelle “estive”, ma ha il suo fondamento statistico. Nel corso del mese di agosto, sul sito del comune diMilano, è stato pubblicato l’identikit del Milanese “tipo”. Per tracciarlo, a Palazzo Marino si sono serviti degli archivi anagrafici che contengono i dati di 1.364.814 milanesi residenti.

Sulla base di questo identikit abbiamo quindi immaginato questo ipotetico individuo recarsi allo sportello dell’Ufficio Anagrafe per farsi rilasciare o rinnovare la carta d’identità. Dopo essersi ovviamente lamentato per la coda, è pronto per dichiarare le proprie generalità al dipendente comunale.
Carta-didentitàCredit Immagine

Cognome e Nome

Il cognome Hu è il più diffuso tra gli uomini (andranno tutti a San Siro ora che Milan e Inter saranno entrambi di proprietà cinese?) mentre l’italianissimo Rossi resiste tra la popolazione femminile. Con buona pace dei sciur Brambilla e Fumagalli.

Per quanto riguarda i nomi, il Comune ci fornisce un’ampia disamina, ma limitata ai nuovi nati. I genitori scelgono sempre di più Leonardo, Alessandro, Sofia e Giulia. Anche tra gli stranieri i nomi italiani dominano: Sofia, Sara, Alessia e Maria, ma anche Matteo tra i maschietti (seguito da Adam, Mohamed e Omar). C’è anche chi – pochi, a dire il vero – chiama il proprio figlio Liam come il nome d’arte dell’ex cantante degli Oasis.

Nato il/A

Una considerevole parte dei residenti a Milano è nata tra 1966 e il 1975 (228.915). Un “esercito” di quaranta-cinquantenni, quindi. Guardando i cognomi più diffusi, siamo certi che non tutti siano nati aMilano, ma dati specifici su questo non ne vengono forniti.

Cittadinanza

Italiana, ma anche straniera. Non c’è un dato complessivo sugli adulti, ma su un totale di circa 5.900 nascite, sono 1.665 i  bimbi di origine straniera.

Residenza/Via

Milano, ça va sans dire! Ci viene facile immaginare che i signori Hu vivano in Paolo Sarpi, mentre tutti gli altri sparsi per i quartieri della città.

Stato civile

Single. In realtà sul documento si dovrebbe scrivere celibe per lui e nubile per lei. L’estrema varietà degli status sentimentali ci fa però ripiegare su una definizione meno “burocratica”. I numeri ci dicono infatti che sono infatti 387.301 i nuclei monofamiliari registrati all’Anagrafe (su 729.230 famiglie).

Professione

Impiegato. Detta così può sembrare un po’ “fantozziano” visto il proliferare di job title di varia natura, ma in fin dei conti molta gente lavora in office e quindi è un dato abbastanza prevedibile. In alternativa, pensionato, e anche qui – vista la folla di curiosi presso i molti cantieri sparsi per la città – ce lo potevamo aspettare.

Statura/Capelli/Occhi

Non troppo alto, capelli corti e occhi a mandorla…e questo è l’identikit signor Hu. Scherzi a parte, su questo le statistiche non ci possono aiutare più di tanto. Il mondo è bello perché è vario.

Segni particolari

Imbruttito. Noi ci speriamo, d’altronde se la pagina del Milanese Imbruttito su Facebook ha un numero di fans paragonabile al totale dei residenti aMilano, un qualche motivo ci sarà.

E per finire l’identikit, una curiosità. Nei primi mesi del 2016 ci sono già stati 94 parti gemellari, uno addirittura trigemellare. Congratulazioni e auguri!

Credit Immagine di Copertina

Guido Dandrea
Guido Dandrea

Piemontese di origine e catapultato a Milano da vari anni. Incuriosito da un sacco di cose, ma preso male per le deadlines. Imbruttito per osmosi. Scrivo per hobby.

POTREBBERO PIACERTI ANCHE